s

Begngnü, ben arrivato Anno Nuovo.

Begngnü, ben arrivato Anno Nuovo. Sia tu il benvenuto. Tuo fratello maggiore, l’anno vecchio, l’abbiamo salutato. Senza baci e senza abbracci. Senza malinconia abbiamo scambiato l’arrivederci con un addio. 

Tuo fratello ci ha messo alla prova, ci ha fatto anche sorridere, ma ne ha fatti di sgambetti, a più d’uno ha fatto fare un brutto ruzzolone. Ci ha modificato progetti, cancellato viaggi, cambiato tappe, ci ha spostato la linea del traguardo, a volte ce l’ha proprio negato, e ci ha sfidato sulle salite più ripide, mettendo alla prova psiche e fisico, il nostro temperamento, e ci fatto comprendere la passione della vita. Nel vero senso della parola passione.

Ma noi, caro Anno Nuovo, noi siamo amanti della vita e del bello, e non ci siamo fatti scoraggiare, anzi, abbiamo spinto sui pedali, abbiamo lottato, e adesso che quello vecchio senza rammarico alcuno se n’è andato, inauguriamo te, nostra forza e speranza. A lacrime e sangue passate non ci vogliamo più pensare, accetteremo ciò che verrà, e ne coglieremo la meraviglia con curiosità; come quando si deve affrontare una salita sconosciuta, un tragitto nuovo. Non vediamo l’ora di infilarci i calzoncini e la maglietta, il casco e gli occhiali, le scarpette e i guanti: sono centinaia i chilometri che vogliamo percorrere, in solitudine e nel gruppo, sempre con entusiasmo ed energia insieme a te, compagno di squadra prezioso, e nelle lunghe pedalate ci faremo le giuste domande per quel che sarà. All’orizzonte si profila un tempo di nuove opportunità, nuove sfide, una corsa di attimi da lasciare vuoti o da riempire di emozioni. Guidaci in direzione pensieri radicali e azioni dolci, tiraci la volata verso la solidarietà prima ancora che tolleranza, verso la giustizia prima e compassione poi. Sorprendici Anno 2021, facci salire in sella, non da gregari, ma da veri capitani;  facci riprendere in mano la nostra vita. Sì, io adesso voglio prendere in mano il manubrio, e se vuoi fammi anche andare in tandem, ma non portarmi su una via ferrata con la bici da corsa!

Le tappe difficili sono quelle che al traguardo ci danno le soddisfazioni più grandi, sono le salite più erte, ma sempre pedalabili, quelle che ci fanno sudare, che ci fanno gioire, orgogliosi al traguardo, ed è per questo che riusciremo a farci sorprendere da te, amato Nuovo Anno, tra gioie inaspettate e visioni di bellezza.

A te ciclista caro o pellegrino vada l‘augurio di realizzare i tuoi sogni, di amare e sorridere incondizionatamente e che ogni bottiglia stappata corrisponda ad un obiettivo raggiunto. E allora Bun Ann con bici e baci a volontà.

michil costa

  • share
  • TITLE SPONSOR
  • INSTITUTIONAL PARTNERS
  • MAIN PARTNERS
  • GOLD PARTNERS
  • SILVER PARTNERS
  • SILVER PARTNERS
  • OFFICIAL MOBILITY PARTNER
  • REGIONAL PARTNERS